VINOÈ 2018, IL SUCCESSO DELLA TERZA EDIZIONE

Di 2 novembre 2018Magazine, Toscana
Vinoè pic by Vinoè Vinoè

Numeri importanti per i tre giorni di Vinoé 2018, la kermesse fiorentina dedicata al vino e firmata FISAR. Lunedì 29 si è chiuso il sipario sulla terza edizione di Vinoè registrando un nuovo record.

11.000 ingressi, 850 etichette, 15.000 bottiglie stappate, più di 150.000 calici serviti dai 100 sommelier in servizio, 48 grandi etichette protagoniste delle 6 degustazioni guidate.

Vinoè dentro la stazione Leopolda

Fittissimo il programma durante i tre giorni di Vinoè, il pubblico presente alla Stazione Leopolda è stato guidato dai Sommelier FISAR, alla scoperta delle eccellenze italiane e internazionali ma non solo.

Masterclass di altissimo livello, come quelle dedicate a Vosne Romanée Clos des Reas 1er Cru, Millesimi dello Champagne, Lauro Podere La Regola, Brunello Poggio alle Mura e Nihonshu Sake giapponese.

Momenti di aggiornamento, come quello dedicato ai vini senza solfiti aggiunti e allo studio dell’analisi sensoriale del vino condotto dall’Università di Firenze.

Infine si sono tenuti incontri come “Sa di tappo”: falsi miti,  leggende metropolitane e l’introduzione alla degustazione dei distillati a cura di Anag.

Un intreccio di iniziative per soddisfare la curiosità del pubblico di appassionati e wine lovers.

Masterclass pic by Vinoè Vinoè

Masterclass pic by Vinoè

Gli appassionati di vino apprezzano vinoè, i numeri ce lo dimostrano.Per il terzo anno consecutivo abbiamo avuto conferma dell’importante ruolo strategico di FISAR all’interno del panorama enoico. Anche quest’anno abbiamo firmato un programma capace di raccontare le più importanti produzioni italiane ed estere tra banch”i Graziella Cescon, Presidente Nazionale FISAR

La “cucina di vino” all’interno di Vinoè

All’interno di Vinoè 2018, si sono tenuti sei cooking show che hanno animato la “Cucina di vino”  tenuti da esperti chef:

  • _ Edoardo Tilli di Podere Belvedere,
  • _ Stefano Pinciaroli di PS,
  • _ Simone Cipriani di Essenziale,
  • _ Alberto Sparaino di Cum Quibus,
  • _ Michelangelo Masoni di Macelleria&Bistrot,
  • _ Francesco Secci di Shark Pescheria Contemporanea.

Magistrale l’organizzazione della kermesse in grado di creare eventi a tutto tondo, dando così al visitatore la possibilità di un’esperienza a 360° nel mondo enogastronomico.

Il banco d'assaggio pic by Vinoè Vinoè

Il banco d’assaggio pic by Vinoè

La novità di Vinoè 2018 e non solo

La novità assoluta è stata il “Premio Vinoè” che assegna un riconoscimento alle migliori bottiglie presenti all’evento, divise per categorie.

Un team composto da sette degustatori ha  selezionato e premiato i vincitori, valutando i loro prodotti “alla cieca”.

Qui sotto le  20 aziende che hanno ritirato il Papillon d’Oro e d’Argento:

_ SPUMANTI METODO CHARMAT

Az. Agricola Mion, Cuvée Prestige extra dry.

Case Bianche, Undici.

_ SPUMANTI METODO CLASSICO

Villa Matilde, Mata Rosè.

Az- Agricola Calatroni, Pinot 64 Brut.

_ BIANCHI MONOVITIGNO

Vigneti Boveri Giacomo, Derthona Muntà l’è ruma.

Arnaldo Caprai, Grecante 2017.

_ BIANCHI IN UVAGGIO O BLEND

Tenuta Benedetta, Bianco di Mariagrazia 2016.

O.M.T. Sottocastello bianco 2015.

_ VINI ROSATI

Cantalici, Petali 2017.

Weinhof Kobler, Merlot rosato Kotzner 2017.

_ ROSSI MONOVITIGNO ANNATE ‘15-’16

Cantalici, Baruffo 2015.

Az. Agricola Vallepicciola, Chianti Classico 2015.

_ ROSSI MONOVITIGNO PRECEDENTI ‘15

Az. Grimaldi bruna, Badarina 2014.

Istine, Levigne 2014.

_ ROSSI IN UVAGGIO O BLEND ANNATE ‘15-’16

Az. Agricola San Cassiano, Villa Sogara – Lilium 2016.

Az. Agricola Vallepicciola, Pievasciata 2015.

_ ROSSI IN UVAGGIO O BLEND PRECEDENTI ‘15

Terre di Perseto, Albòre Riserva 2013.

Az. Agricola San Cassiano, Le Alène 2012.

_ VINI DOLCI

D’Casadei, Malvasco 2017.

Az. Agricola Losi Querciavalle, Vinsanto Querciavalle 2005.

La primiazione premio Vinoè pic by FISAR Vinoè

La primiazione premio Vinoè pic by FISAR

Infine come da tradizione sul palco centrale di Vinoè si è tenuto il consueto passaggio di consegne tra il Miglior Sommelier dell’Anno 2017, Emanuele Costantini e il vincitore del titolo 2018, Marco Barbetti della Delegazione FISAR Bareggio.

Anche quest’anno Vinoè si è dimostrato all’altezza di un pubblico sempre più appassionato ed esigente.

Un’ottima organizzazione che fa volare la kermesse “della Leopolda” in quella sezione del calendario dove si segnano gli eventi enoici più influenti nell’arco dell’anno.

Leggi anche:

Il Winehunter e le novità del 27° Merano WineFestival (qui)

Influser, il futuro consapevole nella conoscenza del vino (qui)

Vini novelli e il segreto della macerazione carbonica (qui)

Vinoè (qui)