Cambiare prospettiva, il vino come esperienza

Di 21 febbraio 2018Prima il vino
Il vino come esperienza

Rimanere esterrefatti

Provare così tanto piacere sorseggiando un vino fino ad avere la pelle d’oca ed emozionarsi è possibile, mi è capitato; certo ci vuole una certa sensibilità e maturità nelle esperienze fatte in questo campo.

“Vino pazzo che suole spingere anche l’uomo molto saggio a intonare una canzone, e a ridere di gusto, e lo manda su a danzare, e lascia sfuggire qualche parola che era meglio tacere.” Omero

Così come io potrei difficilmente riuscire a provare tale emozione leggendo una poesia o facendo esperienza di un quadro, non avendo strumenti sufficientemente evoluti per comprendere il messaggio insito in quelle parole o in quelle pennellate, così chi non condivide la mia stessa passione non potrà godere di tutte le sfaccettature che i sensi riconoscono e dell’infinito contesto da cui ciò che stiamo bevendo è immerso.

Cheers vino

Cheers

La storia, la geografia, la fisica e la chimica, il mondo che ci circonda, tutto ciò che ha portato quel vino a essere in quel momento in quel bicchiere è il contesto, maggiore sarà la conoscenza di esso e maggiore sarà la possibilità di avere un sussulto di gioia nello stappare una bottiglia.

Il vino in ogni situazione

In ogni situazione

Manifesto del piacere del vino

Questo discorso serve da monito per tutte le volte che facciamo i “bevitori di etichette”:
bere per classificare, è un esercizio utile e anche divertente ma guardando il vino dal punto di vista appena descritto, non funziona più; che emozione si prova nel dare giudizi? Di fronte al piacere, punteggi e critici crollano e al centro di tutto resta il vino come esperienza unica, soggettiva e irripetibile.

Effettuando quindi uno scarto che ci porta dal percepire all’esperire, ampliamo la situazione che ci vede coinvolti e possiamo finalmente considerare anche l’esperienza umana e tra esseri umani che è in corso, poiché il vino non si può non condividere e non è possibile celebrarlo e viverlo nella propria interezza se si è da soli a farne esperienza.

Il vino in ogni luogo

In ogni luogo

Questa l’idea di vino che ci piace proporre, libera e vera, senza pregiudizi, senza limitazioni. Il vino come esperienza.

La parte bella che possiamo condividere in questo luogo è quindi tutto il contesto di cui accennavo, per imparare sempre qualcosa in più e impadronirsi ogni volta di un nuovo tassello da offrire ai nostri sensi per arricchire le prossime esperienze.

versando il vino

versando

leggi anche:

Esperienze polimateriche: la nuova comunicazione (qui)

La verticale: lo stesso vino in annate diverse… (qui)

Esperienze di degustazioni (qui)