“ Le mie impressioni ” quattro sorprese in Franciacorta

Di 28 settembre 2017Lombardia, Magazine
Mappa zonale 3D Franciacorta Le mie impressioni

Siamo arrivati alla fine del piccolo viaggio in Franciacorta. È giunto il momento di raccontarvi “ Le mie impressioni ”. Vi parlerò dei prodotti e delle realtà che mi/ci hanno particolarmente colpito.

Il tour

Con amici che condividono la stessa passione ci siamo organizzati per partecipare al Franciacorta festival in Cantina. Abbiamo steso un programma per i due giorni di eventi in modo da visitare quanti più produttori possibile. Per la selezione delle cantine da visitare abbiamo optato per produttori a noi poco conosciuti. Questo ci ha portato a conoscenza di realtà decisamente notevoli.

“Bevi vino, che non sai donde sei venuto: sii lieto, perché non sai dove andrai. Umar Khayyam”

Giropallet Monte Rossa Franciacorta Le mie impressioni

Giropallet Monte Rossa Franciacorta

Le quattro sorprese

Nove le cantine visitate, tre i ristoranti provati, circa trenta i vini assaggiati di cui due Curtefranca Rosso. Un’ evento che aiuta alla valorizzazione di questo territorio, organizzato nel migliore dei modi e adatto a tutti, dall’esperto alla famiglia. La caratteristica comune di tutte le cantine che abbiamo visitato è stata l’accoglienza e l’impegno, con la promozione e la valorizzazione del proprio prodotto.

Durante il momento della prenotazione ci siamo accorti di una maggiore richiesta nelle cantine più conosciute, (dato confermato di presenza) a discapito di produttori che forse valorizzano più il loro vino rispetto al “Marketing” o che riescono a pareggiare questi due elementi.

Detto questo posso dire che ci sono stati tre produttori, e un ristorante dove ho cenato, che mi hanno particolarmente colpito. Vi racconto quali sono e perché.

“ Le mie impressioni ”

Come dicevamo, tre sono le cantine che mi hanno particolarmente colpito sia come impostazione che come prodotto. Per ognuna la visita è iniziata con un tour in cantina ed una spiegazione dettagliata della loro storia e della realizzazione del “Metodo Classico”. Nel momento della degustazione si sono resi disponibili a fornire ai presenti aneddoti, spiegazioni e curiosità. Ho apprezzato particolarmente questo approccio rispetto ad altre realtà che dopo una spiegazione e una visita veloce ci hanno lasciati per accogliere altri visitatori, in modo da fare “numeri”.

Queste sono le realtà che secondo “ Le mie impressioni ” si sono distinte e di cui voglio parlarvi: Ca d’Or, Monte Rossa, Elisabetta Abrami, in più il ristorante Antica trattoria del Gallo, vediamoli nel dettaglio.

Ca d'Or Franciacorta Le mie impressioni

Ca d’Or Franciacorta la bottiglia e la maschera

Nel dettaglio…

Ca d’Or nasce dopo l’incontro di due amici che si sono dedicati a rappresentare una storica cantina di Franciacorta. Un progetto che unisce qualità e innovazione, dove la creatività non lascia nulla al caso. Basta guardare l’originalità della bottiglia, dove è stampato in rilievo una maschera nobiliare veneziana come logo.

Monte Rossa nasce nel 1942. I proprietari dell’epoca decisero per primi di intraprendere la strada della spumantizzazione in Franciacorta. Da allora una continua evoluzione e un’ottima strategia di mercato sono la continua forza di questi produttori. Basti pensare che per la degustazione dei loro prodotti consigliano un bicchiere particolare, elegante, simile ad una coppa, a dimostrazione dell’accuratezza dei loro prodotti.

Elisabetta Abrami, azienda a conduzione familiare nel comune di Provaglio, dove la cantina viene costantemente monitorata da persone che rivestono specifiche professionalità. La ricerca dei territori specifici di coltivazione per ogni prodotto e la vinificazione solo del mosto proveniente dalla prima pressatura, conferiscono ai loro vini un’identità unica.

Antica trattoria del Gallo, nel comune di Clusane. In un borghetto ben curato, la famiglia Vitali da oltre quarant’anni offre servizio e cordialità. Cucina tipica e location ancor più tipica. Una cena di tutto rispetto con piatti della tradizione bresciana, e con un’ottima selezione di vini del territorio e non. Il tutto accompagnato da un servizio giovane, cordiale ed impeccabile.

Monte Rossa Franciacorta il bicchiere da degustazione Le mie impressioni

Monte Rossa Franciacorta il bicchiere da degustazione

Due giorni interessanti alla scoperta di un territorio che vanta uno tra i patrimoni vinicoli più importanti e discussi in Italia, ma di cui in realtà non si conoscono bene tutte le sfaccettature. Tanti validi produttori che spesso vengono messi in ombra da realtà più commerciali. Queste sono “ Le mie impressioni ” che derivano da questo piccolo viaggio fatto in Franciacorta.

Sicuramente torneremo a visitare e assaggiare i vini di questo territorio. Prossimamente torneremo anche a parlare più nel dettaglio di queste realtà e vi racconterò “ Le mie impressioni ” sui prodotti degustati.

Esposizione Elisabetta Abrami Franciacorta Le mie impressioni

Esposizione Elisabetta Abrami Franciacorta